Gaetano Colletta vince il "Memorial Nicola Di Sanza - Trofeo Cyclo Planet"
domenica 21 marzo 2010

Gaetano Colletta vince il  "Memorial Nicola Di Sanza - trofeo Cyclo Planet"

Ottimo debutto della stagione ciclistica agonistica per dilettanti nella città della Rabatana, davanti a un pubblico domenicale numeroso e in una splendida giornata calda e primaverile. Efficacemente organizzata dal  Bici club di Policoro, la quarta edizione del "memorial Nicola Di Sanza - trofeo Cyclo Planet", si è svolta oggi ed è stata vinta con notevole distacco dall'applauditissimo Gaetano Colletta,  avvocato policorese di 32 anni, che corre per la società Autotrasporti Convertini di Locorotondo, in provincia di Bari (ma per molti anni si è formato proprio con l'associazione della cittadina Jonica).


Ha percorso i 60 km totali in 1 ora e 33 minuti, a una media di 37,5 chilometri orari, su un tracciato urbano ed extraurbano di 12 km ripetuto cinque volte. Piazzamento d'onore per Angelo Prospato, del Sirino Team di Nemoli (la stessa società è stata premiata per il maggior numero di presenze in gara) e terzo posto assoluto di Vito Palmisano, anch'egli con la squadra del vincitore.  La nemolese Elena Cairo,  prima delle donne. Nicola Gasparre, del Takles di Altamura, si è aggiudicato il traguardo volante del gran premio della montagna, dopo il terzo giro. Al sessantunenne Antonio Saverio Serio, il riconoscimento quale atleta più anziano. Nella centrale piazza Maria Ss. di Anglona, premiati anche, con targhe, trofei e coppe, i primi tre arrivati di tutte le categorie.

"È stato un appuntamento notevole, favorito dal bel tempo e soprattutto dal richiamo tecnico della gara, non a caso è stato battuto il record dei partecipanti, ben 135 atleti si solide associazioni della  Campania, Puglia e Calabria,e  moltissime dalla nostra regione", sottolineano soddisfatti la presidente Marcella Serio e  il responsabile organizzativo Serafino Di Sanza, dell'associazione sportiva policorese. Che ringraziano "l'importante sostegno del Comune e del comando dei Vigili Urbani, oltre che dei locali carabinieri e della Protezione civile anche dei comuni viciniori, unitamente agli sforzi dei tanti collaboratori che si sono prodigati durante lo svolgimento della competizione".

Salvatore Verde