Donato Becce vince il XXI Giro podistico tursitano. Secondo posto di Giuseppe Francolino
mercoledý 01 agosto 2012

Donato Becce vince il XXI Giro podistico tursitano. Secondo posto di Giuseppe Francolino, terzo  Maurizio Carlomagno. Marianna Sollazzo prima tra le donne. Francesco Lufrano si aggiudica il Memorial Vito Gravino

Trionfo per Donato Becce al XXI Giro podistico Tursitano. L'atleta della polisportiva Rocco Scotellaro di Matera si è confermato vincitore inarrivabile, sul circuito urbano quasi pianeggiante (da ripetere cinque volte, per un totale dieci chilometri) della città della Rabatana, aggiudicandosi anche l'VIII Trofeo Avis. A distanza il beniamino locale Giuseppe Francolino (vincitore della Coppa Avis, essendo il primo dei nove donatori in gara) e, ancora più indietro, al terzo posto Maurizio Carlomagno, della Correrepollino.

Tutti premiati pure con il cesto dono dei prodotti locali. Podio femminile composto nell'ordine da Marianna Sollazzo, della Globe Runners Foggia, Giovanna Zizzamia, della Podistica Ferrandina, e Adriana Dammicco, della ASF Cus Bari, la loro corsa era di otto km. Il 2° Memorial Vito Gravino è stato conquistato da Francesco Lufrano dell'Atletica Correre Pollino, premiato da Carmela Lauria, madre del giovane socio scomparso a Roma lo scorso anno. La gara è stata organizzata dalla longeva Asd Atletica Amatori Tursi dello storico presidente Giuseppe Lippolis, con la locale sezione Avis del presidente Giovanni Romano e la Fidal.

Tredici le donne sui centotrenta concorrenti e trentatré le società presenti, arrivati da Puglia, Calabria, Toscana, Campania e Sardegna, oltre che dalla Basilicata. Pur in un clima torrido, ottima la presenza del pubblico e collaborazione efficace dei carabinieri e della Polizia municipale con le altre associazioni: "Non Solo 58", la Protezione civile Gruppo Lucano di Tursi e CST Basket Tursi. Speaker della manifestazione, come sempre, il prof. Tonino Rondinelli. Al massimo livello l'amministrazione comunale, anche nelle lunga cerimonia di premiazione, con il sindaco Giuseppe Labriola e l'assessore allo Sport Gaetano Bruno.

Una coda polemica, ed è una novità assoluta, da parte del notoriamente riflessivo presidente dell'Asd Atletica amatori di Tursi: "Sono soddisfatto della manifestazione, nonostante la inesistente coordinazione del Comitato regionale della Fidal. Infatti, nel calendario 2012 del circuito ‘Basilicata in corsa' sono previsti per due volte gare che si realizzano in giorni consecutivi danneggiando entrambe le manifestazioni (a Venosa si correva il giorno prima, ndr). Tuttavia, una maggiore sinergia tra le forze imprenditoriali, istituzionali e associative potrebbe far decollare questa nostra manifestazione come motore trainante della promozione del territorio, dei prodotti tipici e del turismo sportivo".

Salvatore Verde.