I commenti delle squadre tursitane in Eccellenza e Promozione, dopo le gare di domenica 18 gennaio
mercoledý 21 gennaio 2015

I commenti delle squadre tursitane in Eccellenza e Promozione, dopo le gare di domenica 18 gennaio 2015

Eccellenza. Seconda vittoria stagionale del Tursi Rotondella, che si è imposto al "Domenico Garofalo" sul Soccer Lagonegro 04. Due a uno il finale in rimonta.

I ragazzi del presidente tursitano Francesco Caldararo salgono a nove punti (terzultimi), mentre i lagonegresi, diretti antagonisti della squadra del Basso Sinni, restano al penultimo posto a quota sei. Assente il mister Aldo Pitrelli, il leader Guido Margoleo l'ha vista così dalla panchina:

"Dalla partita con il Lagonegro c'è da salvare solo il risultato, che era la cosa fondamentale. Abbiamo giocato in superiorità numerica tutto il secondo tempo, dopo il nostro vantaggio. La prestazione complessiva è stata quasi sotto tono, probabilmente per la tensione accumulata in una settimana difficile, avendo la consapevolezza della posta in palio, davvero alta. Tuttavia, ce la siamo cavata contro una squadra rivelatasi attrezzata".

E il mediano Vincenzo Magrone: "Certo, non è stata la nostra migliore partita. Nel primo tempo eravamo contratti, perciò abbiamo lasciato campo ad un buon Lagonegro, che è riuscito a passare in vantaggio verso la fine, con un tiro da fuori area. C'è stata poi la nostra pronta reazione ed è arrivato il pareggio prima dello scadere, con un gran gol di Schettino.

Nella ripresa, siamo entrati con maggiore determinazione, alla ricerca della vittoria. Il vantaggio è maturato su rigore, procurato da Sorgente e trasformato da Moggia. A quel punto, abbiamo continuato a spingere, mentre la difesa ha murato in maniera eccellente tutte le giocate avversarie, anche se gli ospiti hanno provato ad agguantare il pareggio fino all'ultimo. Contava solo vincere domenica e così è stato. Adesso guardiamo alla salvezza con maggiori speranze".

Salvatore Verde, La Gazzetta Del Mezzogiorno

 

Promozione. Continua l'altalenante rendimento fuori casa dello Jonio Sport Tursi, battuto domenica dal Miglionico. Due a zero lo sfortunato risultato finale, nonostante una buona prestazione.

L'attaccante tursitano Michele Mastromarino: "Siamo amareggiati per la sconfitta immeritata, avendo dominato la partita. Ne usciamo male per due ingenuità. La partita poteva prendere un'altra piega, anche perché mi è stato annullato in modo inspiegabile una rete che avrebbe ripristinato la parità. Resto perplesso di fronte  una direzione di gara discutibile, apparsa a senso unico". 

Il centrocampista Piero Ciaglia: "Non era facile fare punteggio pieno a Miglionico, ma il risultato è ingiusto per quello che si è visto sul campo. Non siamo stati abbastanza cinici sotto porta, pur avendo costruito molto bel gioco. Sfortunati pure su alcune decisioni arbitrali, come nel caso del gol annullato, per noi regolarissimo. Comunque sia, il nostro cammino di matricola è positivo".

Giuseppe Alino Ragazzo: "Loro sono stati molto bravi a sfruttare le occasioni che hanno avuto nei primi minuti, realizzando due ‘gol della domenica', ovvero un paio di tiri imparabili per il nostro portiere. Subito c'è stata la reazione. Abbiamo iniziato a macinare gioco e creare occasioni limpide, purtroppo senza i risultati sperati. Soprattutto nel secondo tempo si è giocato a una porta sola, pur riconoscendo che loro erano bravi nei rari contropiedi. Così il risultato non è mutato. Sicuramente dobbiamo migliorare l'approccio alla gara".

Mister Maurizio Comparato: "Esito finale non veritiero, dovuto a due disattenzioni in avvio, per difetto di esperienza. Poi una nostra rete annullata e il continuo dominio assoluto. Insomma, giornata nera, capita". 

Salvatore Verde, La Gazzetta Del Mezzogiorno